RE-Lab

RE-Lab, cos’è
Re-Lab è un Cluster Lab dell’Università Iuav di Venezia.
Re-Lab, in ideale continuazione con ricerche già avviate sul tema del riciclo alle diverse scale, sviluppa linee di lavoro distinte e multidisciplinari che hanno come soggetto territoriale alla macro scala i paesaggi del NordEst italiano.
Entro il quadro logico illustrato, il cluster si organizza come grappolo di unità in prima istanza così costituite:
1. Riciclare il territorio e le sue infrastrutture
2. Sovrascrivere il Palinsesto-Paesaggio
3. Diritto ed economia del territorio e del riciclo / retrofit del patrimonio del novecento
4. Politiche e pratiche di rigenerazione urbana e riciclo degli spazi pubblici nelle città delle differenze
5. Zero Waste Design
6. Il riciclo nel cinema, arte, comunicazione visiva

Linee di Lavoro
Le linee di lavoro del Cluster Re-LAB potrebbero essere così sintetizzate:
a) Predisposizione di piani e progetti per l’avvio di nuovi cicli di vita a partire dal deposito infrastrutturale ed edilizio
contemporaneo – desueto o sottoutilizzato – non più adeguato a rispondere alle sfide ambientali, sociali ed
energetiche che ci attendono.
b) Strategie, scenari e modelli per le aree metropolitane fondate sulla riscoperta dei caratteri del paesaggio.
c) Rapporti con le amministrazioni e apparati giuridico-normativi per la rigenerazione urbana.
d) Politiche per la coesione sociale, inteculturalità e inclusione socio-spaziale dei migranti internazionali, che puntino
sul riuso e autorecupero del patrimonio dismesso e sul welfare generativo.
e) Metodi e tecniche di progettazione del ri-ciclo architettonico e degli oggetti di design.
f) Valorizzazione delle risorse culturali immateriali e non, con riferimento al patrimonio culturale.
g) Ottimizzazione dei sistemi produttivi con riferimento al campo del design del prodotto e delle arti applicate.
h) Esperimenti di riciclo nelle arti multimediali e nel cinema.